Articoli, Consulente Finanziario

Ti assicuro che è meglio

Nella vita di tutti i giorni si sente spesso parlare di assicurazioni.  “Assicurare” una parola sempre più sentita e sulla bocca di tutti.

Ora, senza andare a scovare i casi più strani o le polizze più bizzarre come quelle dei vip che assicurano i loro beni ( Leo Messi ha assicurato le proprie gambe, lo stesso dicasi per Cristiano Ronaldo, Julia Roberts il suo sorriso, Bruce Springsteen la propria voce e addirittura Jennifer Lopez il suo fondoschiena….), parliamo invece di quella che dovrebbe rappresentare la normalità… l’assicurazione dell’immobile. La casa, il bene più prezioso, il sogno più sognato soprattutto per gli italiani che, tradizionalmente, preferiscono vivere in un immobile di proprietà e tendono ad investire gran parte dei loro risparmi proprio nel mattone. La casa è il fulcro della vita familiare, luogo di rifugio e protezione, soprattutto e ancor di più dopo la Pandemia che ha costretto a casa milioni di persone.

Raggiungere questo obiettivo, questo sogno, è spesso davvero impegnativo, fatto di sacrifici, rinunce, risparmi, richieste, burocrazia etc. eppure solo una bassissima percentuale di proprietari di casa,  assicura la propria abitazione da vari rischi. Spesso si rinuncia all’assicurazione, evitando una spesa mensile che invece mette al riparo da una serie di rischi che potrebbero procurare danni e spese ingenti, quasi negando l’esistenza dei vari pericoli a cui è invece esposta (perdite idriche, rottura di tubi, calcinacci che cadono e via dicendo). Pericoli che mettono a repentaglio non solo l’incolumità dell’immobile ma anche del suo contenuto, basti pensare che in casa è racchiusa gran parte della nostra ricchezza. Nonostante ciò assicurarla, erroneamente non è ancora un concetto ritenuto fondamentale. La causa forse è da ricercare nella poca conoscenza dei prodotti assicurativi e la scarsa consapevolezza del rischio a cui siamo esposti, dal pericolo di terremoti o allagamenti, incendi o possibili danni arrecati ai vicini.

Basterebbe una buona consulenza per accorgersi che con una minima spesa si potrebbe vivere più serenamente. Concludo con una frase di Winston Churchill <<Se dipendesse da me, scriverei la parola assicurare sulla porta di ogni casa. Sono convinto che, con spese incredibilmente piccole, intere famiglie possano assicurarsi contro eventi catastrofici che diversamente le ridurrebbero sul lastrico>>

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...